Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Decreto Inceneritori. Sottosegretario Mazzocca e Assessore Ambiente Facciolla siglano sinergia Abruzzo-Molise

| di Doriana Roio
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
Oggi 4 febbraio si è svolta una seduta della 'Conferenza delle Regioni' con, all’ordine del giorno, il parere sullo schema di decreto recante "Individuazione della capacità complessiva di trattamento degli impianti d'incenerimento di rifiuti urbani e assimilabili in esercizio o autorizzati a livello nazionale", meglio noto come "Decreto Inceneritori".  

In tale occasione la Regione Abruzzo, rappresentata dal Sottosegretario alla Presidenza Regionale con delega all’Ambiente Mario Mazzocca e dal Vice Presidente Giovanni Lolli, ha ribadito il proprio parere negativo sul detto Decreto, parere per altro già formulato sia in sede di 'Commissione Ambiente' che in una precedente seduta della Conferenza.

Analizzando nel dettaglio il tema specifico della capacità complessiva di trattamento degli impianti di incenerimento di rifiuti urbani con il collega molisano, l'Assessore all'Ambiente Vittorino Facciolla, abbiamo ragionato su di una proposta condivisa e che vede le Regioni Abruzzo e Molise, sul tema specifico, lavorare in stretta sinergia». Di ciò si era già discusso nel corso del tavolo sulla qualità dell'aria svoltasi l’altro ieri al Ministero dell'Ambiente. «L'idea - spiega Mazzocca - riguarda la possibilità di utilizzare l'attuale capacità del termovalorizzatore attivo in Molise, che potrebbe accogliere le idonee e necessarie frazioni di rifiuto di entrambe le regioni». 

Al fine di superare le criticità evidenziate anche da altre regioni (Marche, Umbria e Campania), il Presidente della Conferenza Stefano Bonaccini ha quindi cercato insistentemente una mediazione con il Governo, tentativo che ha avuto un esito positivo nel pomeriggio. In sede di Conferenza Stato-Regioni, infatti, il Governo ha accolto i due emendamenti decisivi, quali il riconoscimento della valenza delle pianificazioni regionali e la possibilità di stipulare accordi interregionali.

«Manifestiamo - conclude Mazzocca - tutto il nostro apprezzamento per la condivisione della soluzione trovata. Con la Regione Molise inizieremo presto a studiare e approfondire i dettagli della proposta al fine di renderla agevolmente e speditamente praticabile. In ogni caso, ogni ragionamento non potrà prescindere dalla necessità di avviare una decisa strategia sul tema dell'economia circolare ed implementare tutte quelle attività finalizzate a contenere al massimo la produzione di rifiuti».

 

Doriana Roio

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK