Conte bis ok alla Camera: ecco i commenti dei 4 parlamentari molisani

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

La Camera dei deputati ha approvato la fiducia al governo Conte bis con 343 sì e 263 no. Gli astenuti sono stati 3.

"Sono soddisfatto del risultato". Così il premier Giuseppe Conte, lasciando Montecitorio, commenta con i cronisti il voto di fiducia dell'Aula.

"Bene la fiducia alla Camera. Massimo sostegno alle parole del presidente Conte. M5S ha idee chiare: lavoro, imprese, ambiente, scuola, famiglia sono priorità. Ma anche taglio parlamentari e revoca concessioni autostradali. È il momento di correre, è il momento del coraggio. Ci siamo!". Lo twitta il ministro degli Esteri Luigi Di Maio dopo la fiducia alla Camera del governo Conte bis.

"Bene il Presidente Conte e la fiducia alla Camera. Un altro passo in avanti per cambiare l'Italia e renderla più verde, giusta e competitiva". Lo scrive su Twitter il segretario del Pd Nicola Zingaretti dopo il voto di fiducia al governo alla Camera.

Una votazione lunga e complessa che ha visto i rappresentanti della Lega e di Fratelli d'Italia gridare al Premier come se fossero allo stadio un coro di : venduto, venduto, venduto. Il premier ha risposto loro con la frase: siete irresponsabili. Da contorno una manifestazione fuori Montecitorio che di intenti doveva essere contro il Governo ma che di fatto lo legittima ancora di più. Infatti una frangia di contestatori, riferiribili alle forze politiche di Casapound, ha manifestato per la democrazia alzando il braccio destro facendo il saluto romano. 

Anche i parlamentari molisani hanno commentato il Governo che sta per nascere e che domani potrebbe ottenere la fiducia definitiva al Senato per cominciare ad operare. 

Forza Italia dice No, non possiamo votare la fiducia a un governo chiaramente di sinistra che rischia di peggiorare purtroppo le condizioni del Paese – ha sostenuto Annaelsa Tartaglione di Forza Italia-  La nostra sarà un'opposizione attenta e responsabile, ostacoleremo con tenacia tutte quelle misure contrarie a famiglie, imprese, sviluppo, libertà. Nel frattempo lavoreremo con altrettanta determinazione alla ricostruzione del centro destra, la coalizione nata nel '94 grazie a Silvio Berlusconi rappresenta infatti oggi l'unica forza in grado di vincere le elezioni e guidare con autorevolezza l'Italia.
Noi di FI lo faremo da protagonisti, guardando al futuro, ai giovani, al riscatto del Mezzogiorno e accanto a tutti quei cittadini che chiedono un cambiamento vero, concreto e non si arrendono al declino”.

Un commento in mattinata lo aveva rilasciato anche l’onorevole di LeU Giuseppina Occhionero.

Le parole del Presidente Conte ci rassicurano: le riforme, la Costituzione come guida, l'ambiente e il bene comune per un'azione di governo che guardi al futuro. Noi d'accordo, ma saremo vigili e attenti. Appoggiamo con convinzione un governo che abbiamo già definito 'giovane' e a 'trazione meridionale' – ha affermato l'onorevole Occhionero – perché l'Italia ha bisogno di voltare pagina e di un'azione di governo incisiva e moderna. Sono convinta – ha aggiunto la parlamentare di Campomarino – che da questo nuovo corso trarrà beneficio anche il Molise. Più volte lo stesso Conte ha manifestato attenzione per una regione che conosce bene e questo ci lascia bene sperare per il futuro, sia per gli investimenti già programmati che per quelli da progettare”.

Secondo Giuseppina Occhionero, poi, anche per la 'spinosa' questione della sanità regionale, si aprono spiragli diversi: “Il ministro della Salute, Roberto Speranza, al quale mi lega una forte e sincera amicizia, conosce bene la situazione e sono certa che farà di tutto per restituire al Molise una sanità pubblica in grado di assicurare a tutti i cittadini le migliori cure. Al governo Conte, ai ministri e alla nuova maggioranza l'augurio di un proficuo lavoro. Noi, vigileremo e daremo il massimo contribuito alla riuscita di questa sfida, tenendo sempre fisso lo sguardo rivolto agli interessi della Nazione e del nostro Molise”.

Queste invece le dichiarazioni di Rosalba Testamento del Movimento Cinque Stelle: Stamattina il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha presentato al Paese e al Parlamento il programma di governo. Ricominciamo da dove eravamo arrivati quando tutto è stato interrotto bruscamente proprio per non arrivare alla meta. Riproviamo ancora e andiamo avanti con i contenuti programmatici dichiarati stamattina dal nostro Presidente del Consiglio, revoca delle concessioni, taglio dei parlamentari tutelando le rappresentatività territoriali e la Costituzione, Riforma della giustizia, acqua pubblica e tutela dell'ambiente, promozione di cultura e scuola. Stasera esprimerò convintamente il mio #Sì, il mio voto di fiducia favorevole a questo nuovo governo #Conte2.

 

Non poteva non esprimere parole per il suo sì anche il Parlamentare Antonio Federico del Movimento Cinque Stelle: Garbo, fermezza, coraggio e trasparenza. Questo il piglio del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte oggi in Aula alla Camera.Fiducia e lealtà sono concetti che devono andare di pari passo.
Oggi dobbiamo essere leali nei confronti di quegli 11 milioni di italiani che lo scorso anno ci hanno dato fiducia premiando il nostro programma, i nostri temi; leali nei confronti degli attivisti che ad ampia maggioranza ci hanno chiesto di dare la fiducia al nuovo Governo; di tutti i cittadini che, ad esempio, ci hanno chiesto lo stop a trivelle e inceneritori, che vogliono allontanare il profitto dai beni comuni come l'acqua, che ci hanno chiesto politiche forti di contrasto ai cambiamenti climatici o la difesa e la bonifica dei nostri territori compromessi da inquinamento e dissesto. Al presidente Conte e al Governo va oggi la mia fiducia.

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK