Progetto Dynamob, domani il prossimo incontro a Campobasso

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

Domani, giovedì 23 gennaio, alle ore 15.00, presso la sala consiliare del Comune di Campobasso in Piazza Vittorio Emanuele II n. 29, si terrà il nuovo appuntamento di lavoro su mobilità sostenibile e trasporti intelligenti per il progetto DynaMOb 2.0 (DynamicMOBILITzazion 2.0), al quale parteciperanno organizzazioni e stakeholder. Nel corso dell’incontro, sarà condivisa la bozza del Piano di Azione Locale elaborata all’interno del progetto.

Il progetto, partito nell’aprile del 2018, ha portato, tra le altre cose, alla progettazione dell’app Dyn-App, pronta a partire a breve, utile non solo per monitorare il traffico e le condizioni stradali, ma anche per informazioni turistiche come mappe delle aree, collegamenti di treni e autobus, piste ciclabili, punti di ricarica per auto elettriche, informazioni meteorologiche, ed altro, nelle aree dei partner del progetto. Ad ottobre 2019 a Campobasso si è già tenuto il terzo incontro dei partner del progetto e in quella occasione si è discusso sulle modalità di attuazione del progetto, in particolare sul piano d'azione e su #Dynamob 2.0 Roads and Investments. Diverse anche le azioni azioni di comunicazione e informazione portate avanti da luglio a dicembre 2019. In particolare sono stati realizzati due workshop dedicati alla mobilità alternativa, uno a Budva (30 luglio) incentrato sullo sviluppo di #DynApp, e l'altro tra Campobasso e Copertino, dove 25 cicloturisti hanno testato possibili percorsi per le cd. #DynamobRoads (2-4 settembre 2019).

Proprio sull’esperienza diretta che l’amministrazione cittadina sta compiendo partecipando come partner a questo progetto è intervenuto l’assessore alla Mobilità del Comune di Campobasso, Simone Cretella, che ha specificato il senso anche futuro che quest’operazione potrà avere per la città capoluogo di regione.

“La portata del progetto pilota che stiamo sviluppando attraverso DynaMob 2.0, tende principalmente a sensibilizzare i cittadini di Campobasso all’utilizzo della bici come mezzo di mobilità urbana sostenibile. Non possiamo nasconderci che oggettive difficoltà in questo senso esistono data la conformazione del sistema viario cittadino, ma per l’appunto è importante creare un substrato culturale sempre più forte che non solo spinga per un’idea generale di mobilità sostenibile, ma che crei anche le condizioni necessarie per intervenire fattivamente in tal senso. Abbiamo così individuato, oltre ad una stazione per il bike sharing in piazza Cuoco, un primo percorso ciclabile che condurrà verso Monte Vairano e Bosco Faiete e che in sé ha anche un appeal turistico, oltre ad essere pienamente rispondente a quanto abbiamo previsto nelle nostre linee di governo per la città.”

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK