Le Olimpiadi del Videogioco nella Didattica per promuovere la valenza positiva del digitale all’interno di metodologie attive

| Categoria: Attualità
STAMPA
 
Sabato 15 febbraio 2020, a partire dalle 8,30, il Convitto Nazionale Mario Pagano di 
Campobasso, ospiterà la quarta edizione del GAME@SCHOOL, Olimpiade nazionale 
del Videogioco nella Didattica.
Si tratta di un evento organizzato dall’Associazione Centro Studi ImparaDigitale, con la 
collaborazione del Comune di Bergamo e il supporto di privati.
GAME@SCHOOL, che si terrà in contemporanea nelle scuole di tutta Italia, è una 
competizione tra squadre di studenti che si sfideranno sulla realizzazione di un 
videogioco a scopo didattico, su un tema che sarà comunicato il giorno dell’evento. Le 
squadre avranno a disposizione una giornata per ideare e sviluppare il prodotto sul tema
dato.
Evidenziare, attraverso la sperimentazione diretta, le valenze positive che il videogioco può
assumere se inserito in una didattica ispirata a metodologie attive è l’obiettivo che la 
manifestazione si pone.
“Non è la prima volta che Campobasso ha la possibilità di ospitare un simile evento e di 
questo siamo felici. Negli anni scorsi lo abbiamo accolto al Pilla e quest’anno sarà, invece, 
il Convitto ad ospitare le Olimpiadi nazionali del videogioco. Parliamo di un’iniziativa che 
inserisce il mondo dei videogiochi all’interno della didattica, trasformando la loro 
dimensione ludica in un momento di crescita per i ragazzi, finalizzato all’acquisizione di 
competenze e che si caratterizza con la possibilità di esprimere la creatività di ognuno”, il 
commento del Rettore del Convitto, Rossella Gianfagna.
Per ulteriori informazioni: https://videogioco.imparadigitale.it/

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK