Falso, concluse le indagini sulla parlamentare Occhionero. Atto dovuto, i suoi legali produrranno una memoria difensiva

| di Viviana Pizzi
| Categoria: Attualità
STAMPA
La procura di Palermo ha notificato alla deputata di Italia viva Giusy Occhionero l'avviso di conclusione d'indagine con l'accusa di falso. La parlamentare avrebbe fatto passare per suo assistente Antonello Nicosia (iscritto ai Radicali italiani) e, secondo la procura avrebbe formalizzato il rapporto di lavoro solo dopo alcune visite ispettive nelle carceri.
 
Si tratta semplicemente di un atto dovuto perché 
come è stato scritto due mesi fa era stato notificato un avviso di garanzia per un presunto falso.
 
 Ora che le indagini sono concluse gli avvocati difensori dell' onorevole Occhionero produrranno una memoria difensiva che è possibile depositare solo dopo che si erano concluse le indagini. A questo punto la procura potrà capire l' entità del reato e decidere di archiviarlo.
 
"L' avviso delle conclusioni- delle indagini preliminari- spiega la parlamentare- è un atto dovuto e procedurale fisiologico perché essendoci stato l' avviso di garanzia, è  chiaro che ci sono state delle indagini e che queste sono state concluse".
 
Ora è necessario, agli avvocati difensori, il tempo tecnico e burocratico per depositare la memoria e attendere le successive decisioni.

Viviana Pizzi

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK