Partecipa a MoliseCentrale.net

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Diventare un magazziniere: quali sono i requisiti richiesti?

Condividi su:

Non capita tutti i giorni, in una normale conversazione tra amici in fatto di lavoro, di ascoltare il proprio interlocutore affermare: cerco lavoro come magazziniere. Questa professione può essere annoverata tra le categorie più bistrattate in assoluto. Generalmente associata a un’occupazione umile, tuttavia, oggi la posizione del magazziniere nel mercato del lavoro sta cambiando.

Insieme a questo, c’è da notare che anche la professione stessa è cambiata, diventando più interattiva e coinvolgente di un tempo. Oggi fare il magazziniere richiede una serie di soft skill di non poco conto. Non bisogna sottovalutare infatti, l’importanza del multitasking nel gestire la logistica, e sebbene non richieda particolari titoli di studio, tale professione necessita della capacità di adattarsi e lavorare in team.

Sul mercato, dunque, sono richiesti sempre più magazzinieri e, possibilmente, sempre più preparati. Tuttavia, non bisogna pensare che vi siano enormi barriere all’ingresso. La maggior parte delle aziende richiede solo di frequentare corsi di formazione capaci di fornire le skills richieste per operare al meglio sul posto di lavoro.

Chi lavora nel settore della logistica, ad esempio, deve anche essere in grado di utilizzare veicoli come i muletti, software informatici (ormai alla base della logistica aziendale) e, non meno importante, conoscere le lingue straniere requisito non sempre fondamentale, ma che rappresentano ormai, un plus ben considerato da parte delle aziende.

All’interno dell’ambiente di lavoro, il magazziniere si occuperà di diverse compiti, come ispezionare e stoccare la merce, effettuare l’inventario e gestire il rapporto con la clientela. Ovviamente, non sarà sempre necessario dover o saper svolgere tutte queste mansioni, ciò dipenderà dalle direttive scelte dall’azienda stessa.

Venendo ora a uno degli aspetti più pratici, ricordiamo che oggi, per chi fosse interessato ad avviare una carriera nel settore, c’è anche la possibilità di effettuare candidature online. Una volta trovata l’azienda adeguata alle proprie esigenze, sarà sufficiente inviare il proprio CV digitale (si consiglia accompagnato sempre da una lettera di presentazione).

Una volta assunti, il lavoro come magazziniere conferisce uno stipendio degno di rispetto, che parte da più di 1.200 euro netti per i nuovi arrivati, fino ad arrivare ai 1.800 euro circa per i magazzinieri più esperti e con anni di esperienza nel settore. Per chi fosse alla ricerca di opportunità concrete nel mercato del lavoro odierno, questa sembrerebbe davvero un’offerta da non sottovalutare.

Condividi su:

Seguici su Facebook