Ordigno in un capannone di Santa Croce di Magliano, proseguono le indagini

Prende corpo la pista dell'atto intimidatorio

| Categoria: Cronaca
STAMPA
printpreview

Santa Croce di Magliano - Proseguono a ritmo serrato le indagini dei Carabinieri della Compagnia di Larino al cui comando c'è il capitano Alessandro Dominici, per risalire alle cause dell'esplosione verificatasi in un capannone adibito ad attività commerciale, non lontano dal centro abitato di Santa Croce di Magliano

Un botto davvero molto forte che è stato sentito in maniera perfetta nel centro abitato, quando erano circa le 22 di ieri sera. Ingenti danni causati dall'espolosione, che come testimoniano le immagini, ha visto crollare una parte del muro, mentre l'inferriata è stata divelta. Sul posto si sono recati tempestivamente i Vigili del Fuoco del locale distaccamento che hanno transennato l’area per consentire la messa in sicurezza ed effettuare i controlli sulla struttura.

Sulla misteriosa vicenda stanno indagando i Carabinieri della Compagnia di Larino. Ad esplodere è stato un ordigno rudimentale, mentre prende corpo con forza la pista delgesto intimidatorio visti anche i danni causati, mentre gli inquirenti hanno ascoltato i proprietari dello stabile, i dipendenti che li lavorano, oltre ad altre persone ad altre persone che potrebbero fornire utili indizi alle indagini. 

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK