Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

LO SPORT NON HA DIVERSITA’ - La chiusura della due giorni con un convegno di spessore

| Categoria: Territorio | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

La seconda e conclusiva giornata delle due previste a Montenero di Bisaccia per il 19 e 20 marzo, a 40 anni dall’inserimento degli alunni con disabilità nella scuola pubblica, è stata partecipata ed assolutamente di notevole grado di interesse ai partecipanti, numerosissimi. Le relazioni, di assoluto spessore e di gran empatia, hanno dato vita alla giornata conclusiva della due giorni Montenerese del Fiaba Day.

La campagna di sensibilizzazione della Tredicesima Edizione del FIABADAY 2015 “Educhiamo alla diversità….formiamo il nostro futuro”, il Dipartimento Scuola FIABA , l’Istituto Omnicomprensivo di Montenero di Bisaccia, il Comune di Montenero di Bisaccia, la Provincia di Campobasso, organizzando l’evento, con l’obiettivo di intervenire nell’attuale dibattito culturale e politico, ha sicuramente sollecitato ad avviato il cambiamento sulla spinta dei bisogni provenienti dagli studenti, dal personale scolastico, dai docenti e dai dirigenti.

La giornata, piuttosto articolata, ha visto relatori di spessore quali: il dott. Marco Tagliaferri che come sempre nutre l’attenzione e la partecipazione della platea; l’ins. Leo Galizia che ha portato in sala la testimonianza di una madre che ha acceso i riflettori sul problema parlando della sua splendida “ Caterina”; Giseppe Trieste , presidente nazionale di FIABA, che con le sue esperienze da campione paraolimpico e mandando in onda il filmato delle prime paraolimpiadi, Roma 1960, ha reso all’incontro, un apporto decisamente di altissimo spessore e di grandissima empatia; la dottoressa Eliana Marraffino che con il suo “Dumbo" ha condizionato la platea ad una attenzione fuori dagli schemi; alla dottoressa Giovina Tomaciello; alla presidente dell’UICI di Isernia, Marilena Chiacchiari, all’assessore provinciale di Campobasso, Rita Colaci; all’ing. Giovanni Bosco Concetti magistralmente presentati ed introdotti dall’intervento della dirigente dell’omnicomprensivo, prof. Annarosa Costantini.

Una giornata al’insegna dell’inclusione e dell’attiva partecipazione dei tanti giovani e delle innumerevoli insegnanti di sostegno  che, ha davvero lasciato il segno anche in virtù dell’organizzazione che con la musica dei due virtuosissimi, Antonello Iannotta e Cristian Di Fiore, zampogna , organetto e percussioni, ha voluto dare un segno tangibile che l’inclusione è davvero la vita quotidiana e che lo sport, la cultura, la musica sono senza ombra di dubbio il veicolo comunicativo più espressivo, più dinamico e moderno per determinare la fine della sensibilizzazione e porre in essere l’opera del fare.

Apprezzatissimo l’intervento del Sindaco di Montenero di Bisaccia, Nicola Travaglini che, visibilmente commosso ed entusiasta ha sottoscritto il protocollo di intesa tra il Comune e FIABA, al fine sinergicamente collaborare per una Montenero migliore.
Dai tanti ragazzi presenti, davvero tanti e partecipi, è arrivato, alla fine della due giorni, un segnale forte e da sprone per non desistere ma …. Continuare………
Una totale qualità della vita per una vita migliore per tutti,  questo il motto questa la mission……………

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK