Di Sandro: "I ricorsi sono inutili"

Il portavoce di Fratelli d'Italia analizza il voto del 25 maggio.

| di Giuseppe Leone
| Categoria: Comunicati Stampa
STAMPA

Campobasso - Il dopo voto a Campobasso è stato dominato dalla polemica sugli scrutini, schede contestate, matite non copiative e presidenti di seggio poco esperti della materia. A fare autocritica e parlare di cose diverse, ci pensa il portavoce di Fratelli d'Italia - Alleanza nazionale, il quale analizza la sconfitta elettorale senza mezze misure o scusanti del caso, e dichiara: "Accettiamo la sconfitta, ed invece di pensare ai ricorsi lavoriamo per un’opposizione seria e determinata.

"Trascorsa la concitata fase dello scrutinio e registrati i risultati elettorali si dovrebbe, come da consuetudine per chi vuol fare buona politica, analizzare gli esiti delle urne ed i flussi elettorali individuando criticità e carenze in candidature e programmi piuttosto che ricominciare ad agitare la carta dei ricorsi e delle contestazioni. Antonio Battista ha vinto le Comunali, forte non solo del consenso derivato dalle primarie ma anche da una coalizione coesa di partiti e liste civiche cha hanno saputo fare squadra attorno al proprio candidato. Se invece guardiamo dall’altra parte cosa troviamo? Un centrodestra inesistente, fatta eccezione per la lista di Forza Italia, unico simbolo di partito presente, suddiviso in ben tre candidature di ‘area’ che hanno dimostrato, se mai ce ne fosse stato bisogno, la necessità di ricostruire un polo credibile, fatto di partiti, basato su regole certe, senza imposizioni o personalismi come Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale aveva più volte chiesto nei mesi scorsi. È da queste riflessioni che si deve ripartire, piuttosto che sperare che la magistratura, con un colpo di mano, cancelli quello che gli elettori hanno sancito in modo chiaro.I cittadini non meritano un eventuale lungo anno di attese, giudizi, ricorsi e conseguente stallo amministrativo. Lo abbiamo contestato quando, è bene ricordarlo, il centrosinistra ha voluto, con sentenza, ribaltare l’esito delle regionali, dimostriamo adesso di saper accettare una sconfitta con responsabilità e senso civico. Lavoriamo per un’opposizione seria e determinata, responsabile e leale, solo così saremo in grado di riconquistare la fiducia del nostro elettorato".

Giuseppe Leone

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK