Usura: confiscati i beni di due campobassani

Operazione conclusa da Guardia di Finanza e Polizia

| di Giuseppe Leone
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Campobasso - La Guardia di Finanza e la Polizia di Stato di Campobasso, hanno eseguito nel primo pomeriggio di oggi, la confisca dei beni mobili e immobili a due campobassani, D.R.D e D.R.G, condannati definitivamente in Appello per usura ed estorsione. Ad un terzo soggetto, C.A., non è stato possibile invece applicare nessun tipo di confisca in quanto risultato nullatenente.  

La Corte di Appello di Campobasso, ha incaricato la Squadra Mobile ed il Nucleo Polizia Tributaria della Guardia di Finanza, di procedere alla verifica degli interessi usurai percepiti dai soggetti interessati, e di effettuare le opportune verifiche sui patrimoni dei e sui familiari che potevano agire come prestanome per i beni sottoponibili alla confisca.
All’esito degli accertamenti, la Corte d' Appello ha disposto la confisca di un immobile, di n. 6 veicoli, di denaro contante e buoni fruttiferi per un valore di circa 70.000 Euro a fronte di interessi usurai percepiti per un valore di circa euro 50.000,00.

L’esecuzione ha interessato 2 Istituti Bancari della Città di Campobasso, 2 Uffici di Poste Italiane, il PRA e la Conservatoria dei Registri Immobiliari. I provvedimenti sono stati quindi notificati a tutti i proprietari dei beni.

Giuseppe Leone

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK