Medico della Cattolica condannato per tentata estorsione

Inchiodato dalla perizia calligrafica

| di Giuseppe Leone
| Categoria: Cronaca
STAMPA

Campobasso - Un anno e otto mesi di reclusione con sospensione della pena e risarcimento del danno alle parti civili, è questa la sentenza di primo grado con rito abbreviato emessa dal Giudice Teresina Pepe nella giornata di ieri, nei confronti di un medico della Cattolica di Campobasso.

Il medico (P.L.) le sue iniziali, di 50 anni, in servizio presso la struttura della Fondazione GIovanni Paolo II, aveva tentato di estorcere nell'autunno del 2011 ben 100.000 Euro in contanti ad un noto professionista di Campobasso utilizzando come metodo l'invio di alcune pesanti lettere minatorie, alcune delle quali scritte a mano e che lo hanno inchiordato, in cui si minacciavano direttamente i familiari del professionista se quest'ultimo non avesse eseguito gli ordini impartiti. 

Di fronte ad un simile scenario, il professionista non ha potuto fare altro che rivolgersi ai magistrati della Procura della Repubblica di Campobasso, che, in collaborazione con la Polizia di Stato ha eseguito le indagini ed individuato il colpevole proprio grazie alle perizie calligrafiche sulle lettere minatorie.

 

Giuseppe Leone

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK