Poste, sospesa la riorganizzazione dei piccoli uffici

Lo rende noto il presidente dell’Anci Molise Pompilio Sciulli

| di La redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA
printpreview

Campobasso - Il progetto di riorganizzazione dei piccoli uffici postali è stato sospeso. E' quanto afferma in una nota stampa il presidente dell'Anci Molise Pompilio Sciulli, sindaco di Pescopennataro, grazie al lavoro di Anci e Regioni, scongiurando la chiusura degli uffici postali minori prevista dal prossimo 13 Aprile.

Nella nota Sciulli afferma come: "Il processo di riorganizzazione non è stato condiviso dai territori, e a fronte di questo dobbiamo quindi continuare a presidiare questa situazione perché vanno rimosse le motivazioni di Poste Italiane, elaborate a volte con parametri discutibili. Il piano deve aderire alle necessità dei territori in un contesto di garanzia dell’erogazione dei servizi. A partire da questo presupposto, da parte di Anci c’è piena disponibilità a lavorare con Poste Italiane e auspichiamo che vengano superati tutti i problemi non ancora superati, ma è importante continuare a insistere sul fatto che gli uffici postali sono un presidio ancora fondamentale per garantire pari opportunità a chi vive nei piccoli comuni. Tra l’altro la sentenza del Consiglio di Stato che ha dato di fatto ragione ai Comuni ha intimato di mantenere inalterato per il momento il presidio".

La redazione

Contatti

redazione@molisecentrale.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK